Il progetto

L'ho sempre immaginata così. Per me la notizia si compone di diversi strati, proprio come la celebre bambolina russa. La verità di quanto accade attorno a noi non è mai una sola ma bisogna dischiudere, sdoppiare ogni strato per passare a quello successivo.
Lo strato più esteriore, più dipinto, meglio definito, ostenta certezze ma mai fidarsi di quello soltanto. Bisogna sforzarsi a raggiungere gli strati meno visibili, meno accessibili che si svelano e si rivelano nelle proiezioni.
Immaginare la notizia come una matrioska ci insegna come più pezzi possano occupare contemporaneamente la stessa porzione di spazio, a dimostrazione del fatto che le apparenze ingannano e che la verità è molteplice.
Con questo piccolissimo progetto editorale, non prometto di riuscirci ma quantomeno di provare ad andare oltre la "corazza" dei fatti, a cui va sempre data la possibilità di aprirsi, sdoppiarsi, allungarsi, consentendo all'umanità che racchiudono di fluire.

matrioska_edited.jpg